88256_T.tif

Sicurezza dei prodotti: La Suva garantisce la sorveglianza del mercato

La Suva controlla se le macchine e altre attrezzature di lavoro nelle aziende rispettano le disposizioni della Legge sulla sicurezza dei prodotti. Come imprenditore o addetto alla sicurezza, qui scopre a cosa fare attenzione, quali disposizioni valgono e dove segnalare eventuali prodotti non sicuri.

Indice

L'essenziale in breve

Chi immette in commercio un prodotto deve assicurarsi che non rappresenti un pericolo per nessuno. In concreto, questo viene definito nella Legge sulla sicurezza dei prodotti (LSPro) e nella relativa ordinanza (OSPro).

La Suva è uno degli organi di controllo che sorveglia la sicurezza dei prodotti. Si occupa di macchine e altri prodotti che sono utilizzati nelle aziende. Per farlo non fa solo controlli a campione regolarmente, ma verifica anche i casi sospetti. Poiché ogni persona che scopre o teme un difetto in un prodotto può informare La Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Ma cosa significa «immettere in commercio?»

Con l'immissione in commercio di un prodotto si intende la vendita o anche la cessione gratuita. La Legge sulla sicurezza dei prodotti chiama fabbricanti, importatori o distributori di prodotti «chi immette in commercio un prodotto». Lei è responsabile che i suoi prodotti siano conformi alle direttive di legge. In sostanza, se impiegato in modo normale o ragionevolmente prevedibile, un prodotto non deve esporre a pericolo, o esporre soltanto a pericoli minimi, la sicurezza e la salute dei propri utenti e di terzi.

Scopra di piĂą sulle particolaritĂ  nel nostro opuscolo Attrezzature di lavoro: la sicurezza parte dall'acquisto

I controlli aumentano la sua sicurezza

La Suva è uno degli organi di controllo che sorveglia il rispetto delle disposizioni di sicurezza. Ai sensi dell'Ordinanza sulla sicurezza dei prodotti (OSPro

) siamo responsabili per i macchinari, gli ascensori, i dispositivi di protezione individuale e altre attrezzature di lavoro utilizzate nelle aziende. Svolgiamo controlli a campione e verifichiamo eventuali segnalazioni di irregolaritĂ  in materia di sicurezza e salute.

Quando verifichiamo un macchinario o un ascensore, eseguiamo un controllo visivo e funzionale e controlliamo la dichiarazione di conformitĂ  e la documentazione tecnica.

88256_05.tif

Durante il controllo di un macchinario si ricevono anche la documentazione tecnica e la dichiarazione di conformitĂ .

Misure e tasse

Se risulta che un prodotto non è conforme alle disposizioni, possiamo disporre le misure seguenti:

  • divieto di vendita
  • obbligo di apportare migliorie
  • avvertimento sulla pericolositĂ  del prodotto
  • ritiro del prodotto dal mercato

Gli effetti che può avere una procedura di controllo sono mostrati ad esempio dal dispositivo di attacco rapido per escavatori: Dopo numerosi infortuni mortali la Suva ha stabilito nel 2016 il divieto di vendita per diversi prodotti che sono stati impugnati fino al tribunale federali e lì infine confermati.

Se qualcuno - intenzionalmente o per negligenza - mette in commercio un prodotto non conforme alle norme di sicurezza e di tutela della salute, questa persona si rende punibile di fronte alla legge (art. 16 LSPro

).

Quando un prodotto supera la verifica, non ci sono tasse per il controllo.Se sono constatate alcune carenze, chi lo ha messo in commercio deve pagare una tassa in base al dispendio di tempo. La tariffa oraria è di 200 franchi in base all'art. 28 LSPro

.

Riferimenti giuridici

Per maggiori informazioni sul tema della sicurezza dei prodotti può consultare il sito della SECO

.

Qui trova la Legge sulla sicurezza dei prodotti e l'Ordinanza sulla sicurezza dei prodotti:

Download e ordinazioni

Questa pagina è stata utile?