Abbildung von Coronaviren

Coronavirus: informazioni aggiornate per i nostri clienti e gli assicurati

Punti essenziali

Qui trovate informazioni sul Covid-19 e su come potete proteggere i vostri collaboratori nel vostro settore.

Termini di pagamento, solleciti ed esecuzioni

Dalla revoca della «situazione straordinaria» a seguito dell'epidemia di Covid-19 riprendiamo a svolgere le attività di incasso come previsto dalle normali disposizioni di legge. Se doveste avere difficoltà a pagare le fatture in sospeso, vi preghiamo di rivolgervi alla vostra agenzia  , che esaminerà con voi la situazione e vi aiuterà a trovare insieme una soluzione.

Sgravi finanziari auspicati

Per attenuare i danni finanziari causati dalla pandemia da coronavirus, il Consiglio federale ha adottato una serie di misure. In particolare ha notevolmente esteso i diritti al lavoro ridotto e semplificato le modalità di richiesta. I dipendenti di molte imprese continuano a non poter esercitare ancora il loro lavoro abituale a tempo pieno, circostanza che comporta anche un calo degli infortuni professionali. La Suva intende rinunciare ai premi dell'assicurazione infortuni professionali sui salari che sono coperti dall'indennità per lavoro ridotto. Per garantire una soluzione uniforme attuabile in tutti i settori, la Suva e gli assicuratori privati hanno presentato all'UFSP una proposta a tale merito.

 

FAQ: domande più frequenti sul tema coronavirus

Sì, il coronavirus può rappresentare una malattia professionale. Il presupposto affinché venga riconosciuto come tale è che chi svolge un determinato lavoro sia esposto a un rischio molto maggiore di contrarre il Covid-19 rispetto al resto della popolazione. Una contaminazione piuttosto casuale sul posto di lavoro non è sufficiente. Ogni caso deve essere esaminato in modo approfondito. Il personale in servizio negli ospedali, nei laboratori e in strutture simili che durante lo svolgimento delle proprie attività entra in contatto diretto con persone o materiali infetti corre un rischio notevolmente più elevato. Lo stesso vale per i dipendenti di residenze per anziani e disabili e case di cura che assistono persone infette. Per chi non svolge attività finalizzate all'assistenza e alla cura di persone infette (ad esempio personale di vendita, addetti alle pulizie negli hotel o agenti di polizia), non è previsto alcun riconoscimento di malattia professionale.

No. In questa situazione la Suva non può assumere i costi legati a misure preventive. Può sussistere il diritto a un'indennità per perdita di guadagno in virtù dei provvedimenti adottati dal Consiglio federale per attenuare le ripercussioni economiche.

In caso di lavoro ridotto, la copertura assicurativa rimane in essere. Il salario è sempre assicurato per intero. Anche nella dichiarazione dei salari deve essere registrata come finora l’intera massa salariale.

  • Platzhalter

Hotline 08.00 alle 17.00 (dal lunedì al venerdì)

Cantieri

Hotline per domande in merito alla protezione dei lavoratori dal coronavirus sui cantieri. Telefono: 041 419 60 00

Industria e artigianato

Hotline per domande in merito alla protezione dei lavoratori dal coronavirus sui cantieri. Telefono: 041 419 60 02


Materiale