88811_7_unc.tif

Quali criteri sono importanti nella scelta di un dispositivo di protezione della testa?

È indiscutibile che un casco protegga in molto casi in modo affidabile dalle lesioni alla testa. Tuttavia non esiste un dispositivo di protezione della testa universale. Per questo è fondamentale fare la scelta giusta. In questa pagina spieghiamo a cosa dovete prestare attenzione per far sì che in caso d'emergenza il casco protegga a dovere.

Indice

L'essenziale in breve

È come nello sport: una skater indossa un casco diverso rispetto a un portiere di hockey su ghiaccio. E per questo anche nelle professioni artigianali e nell'industria vengono usati caschi differenti. La scelta giusta è determinata dal tipo di attività e dal profilo di rischio.

Quando acquistate caschi per il vostro personale, osservate i seguenti criteri:

  • tenete conto dei possibili pericoli sul posto di lavoro.
  • Prestate attenzione al fatto che il dispositivo di protezione della testa sia facile da usare e che chi lo indossa non sia limitato né appesantito sul lavoro.
  • Sostituite il casco immediatamente in caso di cambiamenti di colore o danni visibili.

Il nostro consiglio: leggete anche l'opuscolo informativo del rispettivo produttore.

I proteggi capo

Il casco è un forte simbolo di protezione. E spesse volte ha evitato gravi conseguenze. Poiché per numerose attività non è possibile valutare in maniera affidabile il rischio di una lesione alla testa, è necessario che in caso di dubbio il vostro personale indossi un casco. L'art. 6 dell'Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr) prescrive l'obbligo di indossare un casco di protezione per proteggere il personale nei lavori di costruzione contro la caduta di oggetti e materiali. Ma un casco può fare anche molto di più.

I caschi di protezione offrono molti vantaggi

Proteggono ad esempio da:

  • caduta, oscillazione, rovesciamento e proiezione di oggetti oppure urti contro angoli e spigoli duri (effetto meccanico)
  • caldo, freddo, particelle incandescenti, schizzi di metallo e fiamme (effetto termico)
  • tensione di contatto, formazione di scintille e scariche elettriche (effetto elettrico)
  • acidi, soluzioni alcaline e solventi (effetto chimico)
  • collisioni con persone, come ad esempio nei lavori su strade o in zone di circolazione senza indumenti ad alta visibilità
  • impigliamento dei capelli dovuto a elementi meccanici in movimento

Quale casco è quello giusto?

Per ogni lavoro esiste un dispositivo di protezione della testa adeguato. Se è previsto ad esempio l'obbligo di indossare un elmetto di protezione per l'industria, un copricapo antiurto non sarà sufficiente perché protegge la testa solo da urti di lieve entità.

Nei lavori con imbracature di sicurezza o su piattaforme elevabili a braccio articolato o telescopico, è obbligatorio utilizzare un casco con cinturino sottogola. Lo stesso vale quando si eseguono lavori sopra la testa.

Questi criteri fanno la differenza

Se ponete dei limiti alle caratteristiche di un casco, dovete prima porvi la seguente domanda:

  • quali pericoli sono presenti sul posto di lavoro?

Tuttavia il miglior dispositivo di protezione della testa serve a poco se è scomodo e viene quindi indossato solo occasionalmente. Per questo anche i seguenti criteri di scelta rivestono un ruolo importante:

  • Il modello non da fastidio ed è leggero?
  • Il casco può essere adattato alla dimensione della testa in modo da essere piacevole da indossare e calzare bene?
  • È costruito in modo tale da non limitare il vostro personale durante il lavoro?

A seconda dell'ambito d'impiego dovreste inoltre verificare quale di queste caratteristiche sono particolarmente importanti per il vostro dispositivo di protezione della testa.

  • Ha un'elevata resistenza alla perforazione?
  • È dotato di un assorbimento degli urti?
  • Consente di regolare il cinturino sottogola eventualmente necessario?
  • Il casco è impermeabile in caso di umidità o pioggia?

Un'altra caratteristica riguarda il materiale. Nei caschi di protezione si distingue soprattutto tra materiale termoplastico e duroplastico. Il materiale termoplastico presenta un'elevata resistenza alla rottura, mentre il materiale duroplastico resiste al calore fino a 500+ gradi.

Durata di vita di un casco di protezione

Anche un casco di qualità non è eterno. Non appena notate cambiamenti di colore o la presenza di danni, dovete sostituire immediatamente il dispositivo. Indicazioni sulla durata del casco le troverete anche nell'opuscolo del produttore. 

Download e ordinazioni

Questa pagina è stata utile?