2207_SUVA_EPOXYDE_r.jpg

Resina epossidica: simboli, stoccaggio e smaltimento

Assicuratevi che il personale conosca il significato dei simboli di pericolo e le precauzioni da adottare. Spieghiamo ora come i collaboratori possono proteggersi da un contatto accidentale causato da guanti, attrezzi e rifiuti contaminati.

Indice

L'essenziale in breve

Le resine epossidiche possono causare dermatosi gravi. Bisogna adottare cautele durante l'impiego della resina epossidica,sia in fase di applicazione dei rivestimenti che durante lo stoccaggio delle sostanze pericolose e lo smaltimento dei prodotti chimici. Prestare attenzione ai seguenti punti:

  • Conservare gli attrezzi sporchi in contenitori chiusi. Utilizzare solo sacchi dei rifiuti appositi per lo smaltimento di rifiuti contaminati come nastro adesivo e guanti. L'obiettivo Ăš quello di evitare qualsiasi contatto accidentale con le sostanze pericolose.
  • Il personale puĂČ gestire correttamente i prodotti chimici solo conoscendoli e sapendo quali protezioni adottare. Informate il personale sui segnali di pericolo e pittogrammi impiegati nel loro ambito di attivitĂ .

Smaltimento e corretta conservazione di prodotti chimici

È importante proteggersi dalle resine epossidiche anche mentre non si stanno utilizzando. I collaboratori devono sempre custodire e smaltire le sostanze pericolose e i materiali contaminati in modo da impedire contatti accidentali

Riconoscimento dei simboli di pericolo

Una persona reagisce correttamente ai pericoli solo se li conosce. È quindi importante che il personale conosca il significato dei pittogrammi di pericolo. Il personale va informato su tutti i pericoli presenti sul posto di lavoro. Questo permette ai lavoratori di comprendere i segnali di pericolo come quelli sulle etichette di resine epossidiche e indurenti, adottando anche le misure di protezione necessarie.

Contenitore con etichetta e pittogramma che indica «Attenzione irritante».

Il pittogramma «Attenzione irritante» sui contenitori segnala ai collaboratori la presenza di sostanze irritanti. Questo significa che devono maneggiarli indossando guanti protettivi.

Conservazione sicura degli attrezzi

Gli attrezzi utilizzati per applicare la resina epossidica, come spazzole e rulli, vanno riposti in contenitori a chiusura ermetica. CosĂŹ si prevengono contatti accidentali dei solventi con la pelle.

Come sfilare i guanti

I guanti proteggono le mani durante il lavoro. Ma come sfilare i guanti sporchi e smaltirli senza entrare a contatto con il materiale contaminato? Vi mostriamo la tecnica corretta per farlo.

Un uomo dai capelli grigi con una t-shirt nera cambia i guanti da lavoro rosa a un banco da lavoro.

Smaltimento di rifiuti e residui di resina epossidica

I rifiuti contaminati con resina epossidica devono essere smaltiti in modo che nessuno rischi di entrare accidentalmente in contatto con la sostanza durante il trasporto o lo smaltimento. Provvedete affinché il personale conferisca guanti contaminati, resti di nastro adesivo, strofinacci sporchi ecc. nei sacchi dei rifiuti o nei contenitori predisposti allo scopoche devono essere chiusi per il trasporto. Verificate che nei cantieri tali rifiuti siano smaltiti secondo le disposizioni.

Un collaboratore con i guanti raccoglie pezzi di nastro adesivo contaminato.
Un collaboratore raccoglie pezzi di nastro adesivo contaminato per smaltirli.
Secchio di plastica con residui di resina epossidica, pezzi di nastro adesivo contaminato e raschietto.
Secchio di plastica con residui di resina epossidica, pezzi di nastro adesivo contaminato e raschietto.

Download e ordinazioni

Questa pagina Ăš stata utile?