Rumore e vibrazioni

  • L'esposizione a rumori e vibrazioni di forte intensità sul lavoro può causare danni permanenti alla salute.
  • Utilizzare macchine che generano poco rumore e vibrazioni ridotte in molti casi significa ridurre il livello delle sollecitazioni a valori innocui per la salute.
  • Se, malgrado le misure tecniche, il rumore resta un pericolo per l'udito, si consiglia l'uso di protettori auricolari. Essi vanno però utilizzati in modo corretto e continuativo. Tale condizione può essere garantita solo se il superiore spiega il corretto funzionamento dei protettori e ne verifica l'impiego effettivo.

Rumore e vibrazioni: un problema per 200 000 persone

In Svizzera circa 200 000 persone sono esposte professionalmente a rumore superiore ai valori limite. Si stima inoltre che circa 20 000 lavoratori siano esposti a vibrazioni pericolose per la salute.

Rumore sul posto di lavoro: cosa occorre sapere

Le persone ripetutamente esposte a un forte livello di rumore rischiano di perdere l'udito in modo permanente. Spesso il danno si verifica in giovane età, ma nella vita quotidiana l'impedimento si palesa solo quando alla lesione dell'udito si aggiunge la presbiacusia. Di solito questa disabilità si manifesta in modo rilevante dopo i 60 anni, ad esempio impedendo alla persona di seguire una conversazione o di capire le previsioni del tempo  . In tal caso gli apparecchi acustici possono aiutare, anche se non riescono mai a eguagliare un udito sano. Come si sente con un danno all'udito?   
Protezione dal rumore sistematica e informazione accurata
I datori di lavoro e i superiori hanno il compito di evitare che nella loro azienda si verifichino lesioni all'udito dovute a esposizione al rumore professionale. A tale scopo è essenziale istruire i lavoratori sul corretto utilizzo dei protettori auricolari nonché sull'applicazione e il rispetto delle relative misure di protezione.
Altri problemi legati al rumore
La Suva ha il compito di prevenire le ipoacusie professionali. Il portale «rumore.ch»  dell'associazione «Cercle Bruit Svizzera» elenca altri organismi che si occupano di problemi legati al rumore.
Nel tempo libero l'udito dovrebbe riprendersi dallo stress acustico a cui è esposto sul lavoro. Molte volte, invece, viene sottoposto a ulteriori sollecitazioni. Dedicandosi al fai da te in casa o lavorando in giardino con apparecchi rumorosi, ad esempio, l'udito può subire lesioni simili a quelle generate dal lavoro in ambiente industriale.
Il volume troppo alto non rovina solo il piacere della musica

Nelle persone giovani è soprattutto la musica nel tempo libero il pericolo maggiore per l'udito. Una lesione provocata dal rumore, ancora prima della comunicazione vocale, rovina il piacere della musica [Atomlink Wie hört sich ein Gehörschaden an]. Ascoltare la musica con le orecchie che continuano a fischiare (acufeni) non è proprio un bel sentire...

L'opuscolo Musica e danni all'udito  si rivolge a tutti coloro che fanno o ascoltano musica e non vogliono compromettere il proprio udito. Il CD Audio Demo 3  riporta 99 esempi di segnali acustici, simulazioni di lesioni uditive, situazioni e ambienti rumorosi.

Studi anziché pregiudizi

Studi condotti dalla Suva hanno dimostrato che solo una minoranza delle persone che ascolta musica con dispositivi portatili, circa il 7 per cento, espone il proprio udito al rischio di lesioni. La maggioranza non mette in pericolo le proprie orecchie.

Una ricerca sulla capacità uditiva degli apprendisti condotta sul lungo periodo mediante gli audiomobili della Suva non rileva un peggioramento della situazione dal 1975 ad oggi. Al contrario.

Opuscolo «Musica e danni all'udito 

Modulo di prevenzione Musica e danni all'udito 

Diversamente da molti altri pericoli, per le vibrazioni non esistono dispositivi di protezione individuale. Perciò è ancora più importante adottare le opportune tecniche per ridurre l'esposizione alle vibrazioni.

Informazioni dettagliate per i datori di lavoro e i responsabili della sicurezza sul tema delle vibrazioni pericolose per la salute sono disponibili nell'opuscolo Rischio vibrazioni  .

Vibrazioni e gravidanza
La protezione dalle vibrazioni merita particolare attenzione nel caso delle donne incinte. Per maggiori informazioni è possibile consultare le pagine internet della SECO  sulla protezione della maternità.
Vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio

Le vibrazioni e i colpi  provocati da strumenti e apparecchi (ad es. motoseghe) si trasmettono sulle mani e le braccia. I pericoli principali sono disturbi alla circolazione sanguigna («dita bianche») e danni osteoarticolari.

Vibrazioni trasmesse al corpo intero
Guidare per anni macchine e apparecchi che generano vibrazioni  può causare problemi permanenti alla colonna vertebrale e ai dischi intervertebrali.

Le possibili conseguenze sono:

  • dolori cronici alla schiena
  • dolori nella regione lombare
  • mobilità ridotta

Interventi

Capi azienda e addetti alla sicurezza: come proteggere la salute dei lavoratori

L'udito è un organo sensoriale tanto importante quanto sensibile e troppo facilmente subisce danni permanenti. Dal canto loro, le vibrazioni celano rischi, spesso sottovalutati, di malattie croniche.

Tenendo conto in modo sistematico dei punti seguenti, è possibile proteggere chi lavora dal rischio di perdere l'udito o di subire danni permanenti alla salute a causa delle vibrazioni. Il risultato finale è un importante contributo a favore della qualità della vita.
Valori limite per il rumore sul posto di lavoro
I valori limite per il rumore sul posto di lavoro in vigore in Svizzera sono indicati nella pubblicazione «Grenzwerte am Arbeitsplatz» (solo in tedesco e francese). Il l'opuscolo Valori acustici limite e di riferimento  fornisce una panoramica sulle prescrizioni concernenti la protezione dei lavoratori in tema di rumore e sulle relative misure da adottare.
Tabelle dei livelli sonori della Suva: pianificare misure senza dover effettuare misurazioni
Nell'elenco delle tabelle di livelli sonori  la Suva fornisce le informazioni sui valori relativi all'esposizione al rumore per una serie di settori professionali rappresentativi. Ciò consente di evitare le misurazioni sul campo. Le varie tabelle settoriali indicano direttamente per quali lavoratori bisogna adottare misure di protezione acustica e chi sottoporre a esami profilattici dell'udito [Interner Link Handeln, Akkordeon 5] negli audiomobili della Suva.

Se i livelli sonori indicati non concordano con la situazione relativa al proprio settore o alla propria azienda, è possibile contattare il Team acustica della Suva per ulteriori dettagli [Angabe Kontakt gemäss Vorgabe Projekt].
Corso «Rumore sul posto di lavoro»
Agli addetti alla sicurezza e ai responsabili di aziende con livelli sonori pericolosi per l'udito, la Suva consiglia di partecipare al corso «Lärm am Arbeitsplatz» (solo in tedesco e francese). Oltre ad apprendere le misure di protezione necessarie, i partecipanti sono chiamati a metterle direttamente in pratica.
Misurare e valutare di persona l'esposizione al rumore
L'esposizione al rumore professionale può variare notevolmente a seconda dei materiali utilizzati, dei differenti prodotti o della stagionalità dell'attività lavorativa, come ad es. la manutenzione delle strade. Ecco perché misurare e valutare il carico acustico è un'operazione tutt'altro che semplice.
Corso «Misurare e valutare il rumore sul posto di lavoro»
A chi è addetto alla sicurezza in un'azienda di una certa dimensione e intende misurarne il livello di rumore, conviene frequentare il corso «Lärm am Arbeitsplatz messen und beurteilen» della Suva (solo in tedesco e francese). Una panoramica dettagliata sul tema è disponibile nell'opuscolo Rumore pericoloso per l'udito sul posto di lavoro .
Per determinare il livello di esposizione al rumore in base al livello di pressione sonora e ai tempi di esposizione delle varie attività lavorative è disponibile il modello di calcolo dB-Calc [Atomlink Rechenvorlage dB-Calc].
Prestito di dispositivi di misurazione
Il Team acustica della Suva mette a disposizione delle aziende gratuitamente, per un periodo di 10 giorni, strumenti di misurazione del rumore.
Questi apparecchi si trovano in commercio  a partire da 500 franchi.
Attenzione! Le applicazioni per smartphone dedicate alla misurazione del rumore si sono dimostrate inaffidabili o addirittura fuorvianti.
Posti di lavoro più silenziosi grazie a misure tecniche antirumore
La protezione contro il rumore mediante misure di natura tecnica ha sempre la priorità rispetto all'utilizzo di soluzioni individuali come i protettori auricolari.
Per molti problemi legati al rumore, oggi esistono soluzioni standard:
Tutti i settori
  • Quando si acquistano macchine e apparecchi, scegliere prodotti a basso impatto sonoro sulla base delle indicazioni del fabbricante.
  • Usare utensili e comandi ad aria compressa solo se dotati di silenziatore.
  • Equipaggiare la troncatrice (smerigliatrice angolare, Flex) con mole a basso impatto sonoro.
  • Sostituire gli ugelli monoforo (pressione superiore a 3,5 bar) e le pistole di soffiaggio dotate di ugelli venturi o ugelli a iniezione con pistole di soffiaggio di sicurezza.
Lavorazione del legno
  • Azionare la truciolatrice in un locale separato.
  • Utilizzare lame per fresatrice a basso impatto sonoro.
Industria delle materie plastiche
  • Incapsulare le saldatrici a ultrasuoni, schermarle (necessario soffitto acustico) o azionarle in un locale separato.
  • Azionare i mulini per scarti in un locale separato (eccezione: mulini a ciclo lento).
Lavorazione di metalli
  • Evitare l'utilizzo degli scrostatori ad aghi ad aria compressa oppure svolgere i lavori in locale separato.
  • Separare le postazioni di saldatura, fabbro e sbavatura con pareti divisorie fonoassorbenti (sistema anti-abbagliamento e anti-rumore). Se la postazione di lavoro non è permanente, questa misura è da considerare una semplice raccomandazione.
  • Azionare gli impianti di burattatura solo con il coperchio insonorizzato e/o in un locale separato.
  • Incapsulare le punzonatrici automatiche con forza massima di 28 tonnellate e ≥ 350 cadenze al minuto oppure azionarle in un locale separato.
  • Durante la saldatura usare uno spray antiaderente.

Per ridurre l'impatto sonoro di una macchina, la lista di controllo Misure tecniche di protezione contro il rumore  fornisce una serie di raccomandazioni specifiche.

Un elenco degli studi di ingegneria che si occupano di problematiche legate al rumore e offrono consulenza in materia è disponibile al sito della Società Svizzera di Acustica SGA-SSA .

Acquisto di macchine silenziose
La documentazione di vendita e il manuale d'uso delle macchine rumorose devono riportare le indicazioni sul livello di emissioni sonore. In fase di acquisto conviene confrontare questi valori e scegliere le macchine più silenziose. L'eventuale maggior costo si dimostra una scelta pagante.
Per i lavoratori esposti al rumore è essenziale usare correttamente i dispositivi di protezione dell'udito quando operano in ambienti con forte impatto sonoro. Conoscere le conseguenze negative di una lesione uditiva sulla vita quotidiana dà una maggiore motivazione a tale comportamento.
Come «si sente» con un danno all'udito?

Per chi è esposto al rumore è utile sperimentare come si percepisce la musica  o come è difficile conversare in un ristorante  quando si ha una lesione all'udito

Altri esempi di ascolto 

Un'altra possibilità didattica sulla protezione dell'udito è guardare una sequenza del film «Napo – Stop al rumore!». Senza bisogno di parole, viene illustrato come una lesione all'udito si sviluppa lentamente e senza dolore ma in modo irreparabile.

Anche la testimonianza di una persona con problemi all'udito è senz'altro efficace.

Una lesione all'udito si può curare?

Un danno all’udito dovuto a rumore è irreversibile, non può essere curato né eliminato con un intervento chirurgico.
È importante sapere chiaramente che gli apparecchi acustici sono solo un mezzo ausiliario per comunicare con gli altri. Nessun apparecchio può sostituire un udito sano!

Contributi personali per ridurre il rumore

Tutti possono contribuire a ridurre il rumore, aiutando così a creare ambienti di lavoro più silenziosi e tranquilli. Sono soprattutto le persone che lavorano a suggerire le idee più valide in tal senso.

  • Eliminare i trucioli tramite aspiratore o straccio umido anziché sollevare polvere con l'aria compressa.
  • Sottoporre a corretta manutenzione sia le macchine sia gli apparecchi: utensili affilati e magazzini gestiti con cura riducono il rumore.
  • Chiudere gli incapsulaggi.
  • Appoggiare i pallet anziché farli cadere.
  • Fare i lavori rumorosi negli orari marginali (mattino presto o sera) o durante la pausa pranzo.
  • Raddrizzare un pezzo con la pressa idraulica anziché con il martello.
Quando è necessaria una protezione dell'udito?

La Suva raccomanda di utilizzare una protezione dell'udito in tutti i lavori con un livello di pressione sonora Leq a partire da 85 dB(A).

Un unico prodotto per tutti non basta

I lavoratori devono partecipare alla scelta del protettore auricolare da indossare. È anche auspicabile che possano testare un buon numero di articoli diversi. Sarà poi il datore di lavoro a decidere quali prodotti sono sempre a disposizione in azienda.


Forma e dimensione dei condotti uditivi sono molto diversi da persona a persona! Altrettanto diversi sono anche i requisti dei protettori auricolari a seconda dell'attività lavorativa. In

Sapros 

 , lo shop online per i prodotti di sicurezza, è disponibile un'ampia selezione di protettori auricolari.

Istruire all'utilizzo corretto

Oltre a sensibilizzare i lavoratori sulla protezione dell'udito, occorre istruirli sui punti seguenti:

  • Quale attività richiede una protezione dell'udito? (Documentare e istruire)
  • Secondo le indicazioni del fabbricante come si utilizzano correttamente i protettori auricolari? Applicare la seguente regola: mostrare – ripetere – controllare – correggere
  • Pulire il protettore auricolare (esclusi gli inserti auricolari monouso).
  • Conservare i protettori in modo opportuno.
  • Come è organizzata la fornitura?
Controllare è indispensabile

Si consiglia di verificare il corretto utilizzo dei protettori auricolari almeno una volta all'anno sulla base della lista di controllo

Protettori auricolari 

.


Spetta al datore di lavoro o ai superiori fare in modo che i protettori auricolari e gli altri dispositivi di protezione individuale siano sempre usati dai lavoratori. A tale scopo hanno a disposizione le stesse misure disciplinari valide per altre direttive aziendali.


Maggiori informazioni sul tema sono disponibili alla pagina

Protezione dell'udito 

.

Prodotti e rumore
Chi immette in commercio un prodotto è tenuto a dichiarare le emissioni di rumore (impatto acustico). Maggiori informazioni sono disponibili nella scheda tematica Dichiarazione di impatto acustico dei prodotti  .
Lotta al rumore prodotto da macchine e impianti
Rendere silenziosa una macchina è il risultato di un processo mirato che interessa sia la fase di progettazione sia quella di costruzione. Nell'opuscolo «Lärmbekämpfung an Maschinen und Anlagen» (solo in tedesco e francese) costruttori e ingegneri possono trovare importanti nozioni di base per l'analisi, la realizzazione e l'ottimizzazione dell'impatto acustico di nuove macchine e impianti.
L'opuscolo «Lärmbekämpfung durch Kapselungen» (solo in tedesco e francese) illustra in modo dettagliato l'importante aspetto della lotta al rumore mediante sistemi di incapsulaggio.
Progettare posti di lavoro silenziosi
Lavorare in un ambiente silenzioso non è frutto dell'improvvisazione ma di un'attenta progettazione. Spetta agli architetti e ai progettisti considerare fin dall'inizio l'acustica degli spazi e separare i posti di lavoro silenziosi da quelli rumorosi. Nella costruzione di nuovi spazi lavorativi oggi le misure di acustica architettonica sono standard.

Le seguenti informazioni tecniche aiutano a progettare luoghi di lavoro silenziosi.

  • Acustica degli spazi  : per ridurre al minimo gli effetti del rumore. Strumento di pianificazione per il calcolo del coefficiente di assorbimento acustico.
  • Industrielle Raumakustik (solo in tedesco e francese) con spiegazioni dell'effetto e della funzione dei materiali nonché indicazioni sulle soluzioni costruttive più convenienti in fatto di funzionalità dell'acustica degli spazi.
  • Uffici open space: come tutelare la salute del personale .

L'udito deve essere protetto anche nel tempo libero. Ad esempio quando si fanno dei lavori in casa e si usano apparecchi rumorosi (trapano a percussione, sega circolare ecc.), occorre indossare sempre una protezione dell'udito.
Protezione dell’udito agli eventi musicali

L'Ordinanza sugli stimoli sonori e i raggi laser (OSLa) limita il livello di pressione sonora agli eventi musicali e nei locali con musica amplificata elettronicamente e obbliga gli organizzatori a mettere a disposizione inserti auricolari se si supera il valore medio orario di 93 dB(A).

Informazioni importanti per organizzatori, partecipanti e musicisti sono disponibili al sito www.schallundlaser.ch .

Musica per le orecchie

Chi ascolta musica con le cuffie o gli auricolari tramite smartphone o lettore MP3 controlla personalmente il livello del volume. Nonostante in Europa il valore di pressione sonora non possa superare i 100 dB(A), ascoltare per lungo tempo la musica a tutto volume può rivelarsi molto pericoloso.

Il rischio di danneggiare l'udito dipende anche dal tipo di musica ascoltata. Di certo basta abbassare di poco il volume per andare sul sicuro (si veda la seguente tabella).

Durata massima d'ascolto in ore la settimana
È importante saper ascoltare anche le proprie orecchie e non solo la musica del lettore MP3. Se si avvertono dei fischi o un ronzio, bisogna assolutamente abbassare il volume.

Chi è responsabile della sicurezza deve innanzitutto utilizzare le tabelle  della Suva per farsi un quadro delle attività che espongono a vibrazioni pericolose e dei lavoratori che ne sono interessati.

Altre possibilità per valutare l'esposizione alle vibrazioni sono descritte nell'opuscolo Rischio vibrazioni .
Strumenti di calcolo per la valutazione delle vibrazioni [Atomlink Rechenblätter Hand-Arm-Vibrationen und Ganzkörper-Vibrationen].

La lista di controllo Vibrazioni sul posto di lavoro  consente di pianificare e attuare misure per la riduzione dell'esposizione alle vibrazioni.

È importante sensibilizzare i lavoratori sui possibili danni alla salute causati dalle vibrazioni e istruirli sulle misure per ridurli.

A tal fine sono disponibili i pieghevoli seguenti:

Vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio . Conoscete i rischi?
Vibrazioni trasmesse al corpo intero . Conoscete i rischi?

Materiale

Per una migliore visualizzazione utilizzare l'esportazione in PDF.